18/09/12

1:6 Milkshakes + Testing Resin


Cliccare sulle immagini per ingrandirle / Click on the pictures to see them full size

Ancora qualcosina per la mia entry al contest di cui ho gia parlato qui.
Sarebbero, speriamo che si capisca , dei frappè, al cioccolato e fragola, con panna. Gnam
In principio volevo farli con il Fimo Liquid ma dopo qualche tentativo mi sono resa conto che è troppo opaco per ricreare l'effetto "vetro". Indipercui, mi sono decisa a farli con la resina! Questo è stato il mio primo esperimento con la resina - ho usato la Lacca Vetrificante della Stamperia, non tanto per scelta quanto perchè è l'unica che ho trovato in vendita
Step-by-step e Review dopo il salto!

Another piece for my entry to this contest. Supposedly, they're milkshakes!
At first I wanted to make them with Fimo Liquid, but I didn't like the outcome (too opaque) so I tried to use resin instead. This was my first attempt at making miniatures with resin; it was quite messy, but at the same time a lot of fun! Find the step-by-step and review after the jump



Per prima cosa ho fatto gli stampini con la gomma siliconica. Ho usato dei tappi delle biro per i calici, e delle borchiette per le basi.
I made the molds using silicon gum. I used pen caps for the cup shapes and studs for the bases.


Lavorare con la resina si è rivelato molto più pasticcioso di quanto avessi previsto!
E' superappiccicosa e, come ho scoperto a mie spese, è praticamente impossibile lavarla via dai bicchierini di plastica usati per miscelare.
Working with resin was a lot messier than I tought! It's really sticky and, as I found out, it is nearly impossible to wipe it off the plastic cups I used to mix it!


Ho provato a colorarla con diversi metodi: la prima volta ho usato colori per il vetro e acrilici, la seconda volta colori ad olio, ad alcool (i refill degli Spectrum) e ad acqua (i Distress Ink della Ranger). Apparentemente funzionano tutti!
I tried to color it with different mediums: glass colouring, acryilc paints, oil paints, alcohol and water based inks. They all seem to work well!

Al primo tentativo, sono rimasta un po' delusa perchè, a fine asciugatura (circa 24 ore) la resina era lucida nei punti "scoperti", ma tutto quello che era nello stampo era opaco. A quanto pare, dipende dal materiale dello stampo: se è troppo poroso, la resina risulta opaca. Al secondo tentativo ho provato a spennellare gli stampi con dell'olio e la resina è diventata bella lucida!
My first batch came out a little opaque - turns out it has something to do with the porosity of the molds. For my second batch, I greased the molds with a little oil and it worked! The resin was indeed shiny.


Per quanto mi riguarda, il difetto di questa resina sta nel fatto che, per rispettare le proporzioni della miscela, bisogna ogni volta farne parecchia.. troppa, per quello che faccio io. Mi sono trovata a riempire stampi inutili giusto per non sprecarla..
Al terzo tentativo ho provato a fare le proporzioni a occhio ma la resina non si è indurita, è rimasta tipo gomma da masticare..
The problem I have with this resin is that you have to use lots of it, in order to follow the right mixing proportions. Making miniatures, I only need relatively small amounts..

4 commenti:

  1. ciao! non sapevo che la lacca vetrificante della stamperia potesse essere utilizzata anche per colate "spesse" come queste, interessante! (certo, al netto dei problemi di quantità che si pongono a chi fa miniature... ;) Io di solito uso la resina "effetto acqua" della prochima, ma non va bene per fare l'acqua semplice perché è sempre un po' giallina di suo e quindi sono sempre alla ricerca di alternative. Grazie per la recensione!

    ps
    se i multipli ti vengono opachi, piuttosto che spennellare l'interno dello stampo (non si sa mai che l'olio che usi reagisca in qualche modo strano con la resina...) ti consiglierei di provare con una passata di vernice trasparente, di solito è più che sufficiente per mascherare le irregolarità della superficie che li rendono opachi... just my two cents ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che quella della Prochima volevo prenderla :D poi ho dovuto rinunciare perchè non la trovavo.. grazie per l'avvertimento, non sapevo che fosse tendente al giallo!

      Sui miei primi tentativi alla fine ho usato proprio la vernicetta (quella del Fimo, per intenderci :D ) però ho dovuto dargli qualcosa come un centinaio di mani per farli venire belli lucidi XD

      Comunque se ti capita provala questa della Stamperia, ha i suoi difetti ma non è poi così male, poi è abbastanza economica rispetto ad altre marche, vale la pena di fare un tentativo :D

      Elimina
  2. Ciao e lo smalto per unghie quello trasparente hai provato?

    Saluti Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene, in che senso lo smalto trasparente? :)

      Elimina