12/09/15

Review: Viva Decor's Patchy Molds



Ho una confessione da fare: non ho feeling con le piante.
Non che non mi piacciano, sia chiaro: amo le piante, adoro i fiori, mi piace il verde, gli alberi, l'erba, i campi...
L'unico problema è che non riesco a trattare con le piante. Nelle mie mani riescono a morire perfino le piante grasse, quelle che "non preoccuparti, quasi non serve innaffiarle.."..insomma sono una killer di piante
I have a confession to make: I don't get along well with plants. Don't get me wrong, I like plants: I love flowers, grass, trees, fields.. But I can't work with plants. I'm a plant killer. Plants, flowers... they all die miserably when in my custody.



Recentemente ho provato realizzare piantine e fiori in miniatura..e ho scoperto che il mio pollice nero si estende perfino alle piante finte, mi vengono delle gran schifezze! Ero arrivata al punto di gettare la spugna... poi ho scoperto questi:
Recently, I've been working on some miniature plants and I've come to realize my black thumb extends to fake plants, too.. I simply can't make decent looking plants! I was about to give up when I came across this lovely tools:




I Patchy Molds di Viva Decor! O, come li chiamo io, i SalvaPiante (funziona solo per quelle in miniatura, ahimè)
Si tratta in pratica di stampi in silicone flessibile, disponibili in diverse forme (io ho preso quelle a foglia). La particolarità di questi stampi è che sono formati da due parti, positivo e negativo, che si pressano l'una contro l'altra...
Viva Decor's Patchy molds! They are, essentially, flexible silicon molds - but in two parts: one makes a positive impression, one the negative.




In questo modo, mettendo la nostra pasta (Cernit, Fimo, Sculpey e perfino pasta di zucchero: gli stampi sono alimentari e atossici) nel mezzo del "sandwich" otterremo un'impressione perfetta su entrambi i lati!
This means you'll get perfect impressions on both sides of your clay in just one step!



Dopo il salto, il tutorial completo!
Get the complete tutorial after the jump!

Materiali usati / Supplies:


Come prima cosa, ho mischiato una parte di cernit Verde Oliva con una parte di Translucent (non importa se non si mescolano perfettamente).
For starters, I mixed some Olive green and Translucent clay..


Poi ho steso la pasta allo spessore di circa un millimetro e l'ho ritagliata con le formine in omaggio nella confezione di Patchy...
.. and rolled it into a 1mm thick sheet. Then, I cut the clay with the tin cutters that came along with my Patchy mold.



Ho appoggiato la forma sullo stampo, e l'ho richiuso premendo bene..
I laid the clay on the mold and pressed it evenly...



... Voilà! Ho cotto le foglie in forno come al solito, poi le ho dipinte con colori acrilici.
Voilà! I baked the leaves and then painted them with acrylic colors.




Gli stampini presenti nella confezione sono piuttosto grandi (direi quasi dimensioni reali), ma basta usare un formina più piccola per ottenere delle foglie in miniatura! E' così che ho realizzato le foglie per la mia mini-ortensia...
You can easily obtain miniature leaves using a smaller cutter: this is how I made my hydrangea's leaves!

 

5 commenti:

  1. Ma che idea carina!!! In effetti fare le venature delle foglie è difficilissimo, questa sembra proprio una bella soluzione! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica soluzione per quanto mi riguarda...giuro che non mosterò MAI e poi mai i tentativi di foglie fatti prima di trovare questo stampo... sono davvero una cosa imbarazzante XD

      Elimina
  2. hehe siamo cugine anche per quanto riguarda il pollice nero :D

    per le miniature, potresti provare a farteli da sola gli stampi per le foglie, partendo ovviamente da foglie vere. Io custodisco gelosamente uno stampino fatto a partire da una foglia di salvia... se la guardi bene ti verrà subito in mente per cosa puoi utilizzarla in miniatura ;))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madai, pensa che li faceva anche la mia mamma gli stampini con le foglie di salvia.. per i fiori in pasta di sale! All'epoca non c'erano le gomme siliconiche e se li era fatti tutti con il silicone sigillante :D (ebbene si sono figlia d'arte XD )

      A me gli stampi vengono sempre un po' una schifezza :/ è stata una salvezza trovare questi gia fatti :D

      Elimina
  3. Eheh però con il silicone in pasta (tipo quello che usano i dentisti per le impronte) è tutto molto più facile, anche perché lo dosi 1:1. Dai provaci! (Ingegnosissima la tua mamma!)

    RispondiElimina